Valencia cattedrale Mordi e viaggi

Valencia on Tour – La guida Mordi e Viaggi (FOTO)


VALENCIA ON TOUR – Inauguriamo questa nuova rubrica con il primo viaggio dell’estate 2015 targato Mordi e Viaggi. L’obiettivo è quello di creare una guida pratica, in questo caso per Valencia e nel futuro per ogni angolo del pianeta, per tutti i viaggiatori. Alla fine di ogni giornata faremo un resoconto di viaggio in modo di fornire le indicazioni più utili, le tempistiche e tutto ciò che serve in una bella vacanza. Mi raccomando seguiteci e diteci i vostri pareri o dubbi sulla città spagnola, vi aspettiamo in Valencia on Tour!

valencia bandiera mordi e viaggi

DAY 1. L’ARRIVO – Sveglia presto nonostante il volo per Valencia parta alle 13.00, le cose da fare prima di partire sono tante e alla fine siamo arrivati in aeroporto con le classiche due ore di anticipo. Una volta atterrati (intorno alle 15) raggiungere la città dall’Aeroporto è semplicissimo. Le possibilità sono due: o con la metro (ve la consigliamo, 4,40 euro a persona a tratta) oppure il bus, decisamente più lento.
plaza toros Valencia Mordi e viaggiDopo esser arrivati in hotel (Noi abbiamo alloggiato al’Ayre Astoria Palace, buon rapporto qualità prezzo e ottima posizione) inizia la vera vacanza. Se ne avete la possibilità alloggiate nella città vecchia, decisamente più comoda per gli spostamenti. Prima della cena abbiamo fatto una passeggiata iniziale passando per Plaza de Toros, Plaza de L’Ayudamento fino a Plaza della Reina alla ricerca del Santo Graal nella cattedrale.

cattedrale 2 Valencia Mordi e viaggiNei vari giretti ci siamo fermati ad una tapaseria per gustare una  cerveza bella fresca accompagnata da gambas cocidos (gaberi sbollentati e serviti freddi con la birra) veramente ottimi. Per la prima sera abbiamo deciso di cenare sul lungo mare, occhio pero’ che dopo le 22 metro e tram chiudono quindi rimangono i bus notturni o i taxi, ma non disperate la corsa media (dal porto a Plaza de toros) ci è costata 11 euro. Dopo una breve passeggiata sulla spiaggia di Valencia al tramonto ci dedichiamo alla cena. Noi abbiamo mangiato al “tapas bar“: uno dei ristoranti sul lungomare gustando paella de mariscos, sauté di cozze, pulpo alla gallega e sangria per un totale di quasi 30 euro a persona. Durante la cena o sul lungo mare avrete sicuramente occasione di incontrare qualche PR per organizzare il resto della serata. La prima impressione di Valencia è ottima: palazzi stupendi, gente gentilissima e ottimo cibo e già da domani altre mille cose da fare e da scoprire.

DAY 2. SQUALI, TAPAS E UN PIZZICO DI FIRA DE JULIO – Sveglia ore 8.30, il tempo di fare colazione con caffè e pane al pomodoro e si riparte. Abbiamo deciso di prendere una bici .
squaloValencia Mordi e viaggi Noi l’abbiamo noleggiata da uno dei tanti rent bike (dodorentbike) con 10 euro abbiamo girato fino alle 9 di sera e al momento della riconsegna il proprietario ci ha regalato una gift card con il 10% di sconto per tutti i prodotti del suo negozio di souvenir e abbigliamento.
città scienza Valencia Mordi e viaggiUna volta presa la bicicletta abbiamo raggiunto i giardini della Turia e li abbiamo percorsi sino alla Città delle Arti e della Scienza.Di questa stupenda struttura moderna noi abbiamo visitato solo l‘Oceanografic per un costo di 21 euro a persona, ridotto studente, ma c’è la possibilità di prendere un biglietto per tutte le attrazioni a 37 euro. Nell’acquario di Valencia troverete: foche, pinguini, delfini, squali e molto altro. Per il pranzo abbiamo preso un hamburger all’interno, mangiandolo durante lo spettacolo dei delfini. Esperienza molto carina che vale il prezzo del biglietto. In caso l’ora di pranzo non coincida con lo spettacolo c’è la possibilità di mangiare in una tavola calda o nel ristorante “Under the sea”. cozze valencia
 A questo punto dovrebbero essere le 3-4 del pomeriggio e il nostro consiglio è di fare un tuffo al mare. Per cena torniamo nella città vecchia alla scoperta di due locali must il primo è la pilareta (cozze favolose) e il secondo le è davanti e si può assaggiare la cucina asturiana (cidreria el Molinon). Consigliamo la guancia al vino, eccezionale. Anche i prezzi sono più che accettabili. Per il dopo cena siamo stati molto fortunati perchè tutti i sabati di luglio lungo i giardini ci sono i fuochi d’Artificio!! buonanotte e a domani.

loja seda Valencia Mordi e viaggiDAY 3. TRA SPORT E TRADIZIONE
Nel nostro caso il terzo giorno di vacanza corrisponde a domenica e il palazzo della seta è visitabile gratuitamente. mestalla Valencia Mordi e viaggiSulla stessa via troverete diversi mercatini e tante bancarelle che vendono francobolli e banconote da collezione. Dopo (intorno alle 11.00) ci siamo spostati verso lo stadio Mestalla. Per un calciofilo è una tappa fondamentale e il costo del tour è di soli 9 euro, per gli studenti 7,50. Finito di visitare l’impianto sportivo del valencia, vi consigliamo di pranzare in una locanda li vicino: “La Malquerida“. Cucina tipica semplice, buonissima e costi nella media. Dopo ci si può spostare per una passeggiata nel giardino reale e riposarsi un po’. Noi siamo capitati l’ultima domenica di luglio che coincide con la fine della fiera de julio.battalla flores Valencia Mordi e viaggi
flores valencia mordi e viaggiLa sera (20.00) c’è la battaglia dei fiori, evento veramente imperdibile in cui dei carri ricoperti di fiori e giudate da ragazze in sfarzosi abiti tradizionali si sfidano in una vera e propria battaglia a colpi di fiori gialli ed arancioni mentre si difendono con eleganti racchette da tennis ricoperte di raso.
Per cena siamo andati da “Geppetto” un ristorante sotto il nostro Hotel (Plaza Rodrigo Botet) per un’abbondante e gustosa grigliata di pesce. Oggi si torna in albergo e domani ci aspetterà’ una gita veramente stancante. TO BE CONTINUED…

DAY 4. LA SPAGNA NATURALE – Oggi si preannuncia una giornata all’insegna dell’avventura. Per il nostro quarto giorno a Valencia abbiamo acquistato il tour “hot springs valencia il costo (69€ p.p.) può essere considerato maggiore rispetto ad altri tour, ma l’organizzazione e l’itinerario valgono la spesa.hot spring tour valencia mordi e viaggi Una doccia sotto la cascata, bagni nelle acque termali, scalate, tuffi, enormi dighe e molto altro riempiono la giornata di divertimento e avventura, soprattutto grazie ai nostri compagni di viaggio! Il tour prende l’intera giornata, compreso di fermata in un tapas bar tipico di montenajo (un paesino). copa valor valenciaUna volta tornati partiamo diretti alla ricerca di un posticino per la cena. Vicino Plaza de la Reina ci siamo imbattuti nel jardin del mar, un piccolo bar a conduzione familiare che fa della gentilezza e della semplicità il proprio piatto forte. Fatevi consigliare dal cameriere, ma lasciatevi spazio per l’ottima tortilla casera e per una jarra di sangria (10€). Ultimo sfizio della giornata è la copa valor, versione estiva della cioccolata calda dell’antica cioccolateria spagnola, da gustare con o senza churros. Anche per oggi è tutto, un saluto e buenas noces dalla redazione di Mordi e Viaggi.

DAY 5. ALBUFERA E FLAMENCO – Inizia l’ultimo giorno pieno della vacanza e avendo ormai visto molto della città, decidiamo di spostarci verso il parco dell’Albufera. albufera Valencia Mordi e viaggiCon la linea 25 e la spesa di 1,50 a biglietto arriverete sia nelle diverse spiagge, che all’embarcadero per fare un giretto sul lago. Le spiagge sono bianche, anche se nell’insieme non sono molto differenti da quelle vicine al porto, ma vi consigliamo vivamente di fare un giro sulle barche per conoscere meglio l’albufera e i suoi abitanti. flamenco valenciaIl viaggio costa 20 euro per l’affitto della barca, quindi più siete meno pagate, in due sono 10 euro a testa se siete 4 pagherete 5 euro e così via. Verso le 16 facciamo ritorno nel centro e ci godiamo i rebajas (saldi) spagnoli, una vera manna soprattutto per ragazze e donne di tutto il mondo. Per la sera c’è un programma speciale, prima pinchos da Sagardi e poi spettacolo di Flamenco a Radio City (10 euro a persona compresa una consumazione). Facciamo ritorno verso l’hotel a tarda notte felici anche se consapevoli che il giorno dopo dovremmo partire.

DAY 6. IL RITORNO A CASA – La mattina decidiamo di andare al mercato centrale,paella Valencia Mordi e viaggi il più grande d’Europa. C’è veramente di tutto ed è possibile gustare olive, cartocci di prosciutto e formaggio e anche diversi tipi di paellamercato Valencia Mordi e viaggiA fianco al mercato c’è una chiesa molto bella che potrete visitare gratuitamente. Prima di pranzo aperitivo da Cien Montadidos, dove il mercoledì è previsto tutto a un euro e poi pranzo a la Riua (a pranzo non apre prima delle 14), ristorante famoso per la paella. Assolutamente da provare! Alle 15 ci siamo incamminati verso l’aeroporto ignari che avremmo fatto un ritardo di 8 ore per colpa di Vueling e Fiumicino. Ma il viaggio resta stupendo, tanti ricordi di luoghi stupendi e di molte persone che valeva la pena conoscere!

@Dario Marchetti  

@Arianna Pedicini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *