Olimpico Rugby

Rugby, il 6 Nazioni tra birra e fair play

Siamo nel vivo del 6 Nazioni, uno dei tornei più antichi sul palcoscenico della palla ovale per eccellenza. Mi soffermerò molto sull’atmosfera che si vive prima, durante e  dopo la sfida. Da calciofilo devo ammettere che mi ha colpito vedere le tifoserie che bevono, cantano e si divertono assieme: è una rarità, basti pensare alle recenti invasioni barbariche dei tifosi olandesi per la sfida di Europa League con la Roma.Italia-Irlanda

Io sono andato a vedere il match tra Italia e Irlanda, ma se avete la possibilità di farvi una bella trasferta ben veKiltnga. Il clima è come me lo aspettavo, forse anche meglio, tanta birra, tanti tifosi che vengono da tutto lo “Stivale” e anche da fuori. Un vero e proprio show che inizia all’esterno dell’Olimpico con il “Terzo Tempo“, dove la gente ha possibilità di mangiare e bere qualcosa mentre passeggia tra le bancarelle degli sponsor. Fuori dallo stadio potrete incontrare persone di qualsiasi genere, da signori con il kilt, a ragazzi travestiti da uomo-birra con cui scattare delle foto. Quando sarete sazi dell’intrattenimento offerto per il pre-partita, potrete accedere all’interno, trovare il vostro posto e godere di ogni singolo attimo di questa esperienza sensazionale.

Una volta iniziata la sfida, se gioca l’Italia, ci saranno due bande (una per curva) ad accompagnare gli azzurri con degli spezzoni dell’Inno di Mameli che farà crescere i decibel del pubblico. Il bello del rugby sta la sacralità che c’è nei confronti di arbitro e avversari. Durante la partita, nel caso di fischi, sentirete lo speaker invitare i tifosi a smettere e da li partirà uno scrosciante applauso. Insomma una vera e propria festa dello sport.terzo tempo

Alla fine della partita, sia in caso di vittoria che di sconfitta, si ritorna tutti nella zona dedicata al “Terzo Tempo” per continuare con i festeggiamenti e se il dispiacere per aver perso la gara è troppo allora ci penserà una bella pinta di birra a tirarvi su il morale.

Dario Marchetti
@dariomarchetti7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *